La questione Morante

Esiste una questione morale e poi c’è la questione Morante, riservata a Laura e ai suoi Brividi immorali. Fra Čechov e Flaubert, il jazz e il canto di Natascia in Guerra e Pace ma anche l’impressionismo, la brevità e la difficoltà di scrivere, la grande attrice italiana si raccontata sul numero sette di ‘O Magazine in un’intervista a firma di Angela Bubba in cui mette a nudo se stessa conversando del suo primo libro.

«Il brivido mi restituisce un’idea di velocità, di brevitas, ma anche d’imprevedibilità. Allo stesso tempo volevo evidenziare la tentazione dell’immoralità che colpisce i miei personaggi, lo slittamento continuo, di emozioni e pensieri, a cui costantemente vanno incontro».

Un’intervista intensa e un libro che Angela Bubba definisce «un’antologia dell’inatteso, una melodia che ha la sorpresa e il mistero, ha la piccola meraviglia e il grande, possibilissimo vuoto del contemporaneo, che Laura Morante coglie perfettamente. Come in uno spartito di Debussy, crolla qualsiasi promessa del certo, scompare la regolarità e si fa spazio un procedere ambivalente, che brilla di aloni più che di superfici nette. Brilla e soccombe dentro un’interrogazione lieve, ma costante, nella disarmonia affascinante che l’autrice prede a prestito dal mondo».

Tra le domande, quella su quale sia lo scarto più grande che esiste tra cinema e letteratura. «Sono due cose diverse. Ma credo che nulla sia paragonabile all’esperienza del leggere, nulla. Un film lo trovo troppo invasivo, troppo dittatoriale, non permette al suo fruitore di avere quell’evoluzione che invece avviene con un libro. Con un vero libro, intendo. Quando inizio una lettura io sono una determinata persona, una determinata Laura, ma alla fine di quella stessa lettura io sono cambiata, e profondamente».

Per scoprirla tutta, sul numero di ottobre di ‘O Magazine, in edicola fino a metà novembre.

Abbonati subito!

2018-10-18T13:05:54+00:00

Redazione

Via Aldo Moro 481 - 03100 Frosinone

Editore: Fondazione 262

Via Aldo Moro 481 - 03100 Frosinone