John Grisham si confessa ad ‘O

È il maestro mondiale del legal thriller, autore dei romanzi Il socio, Il rapporto Pelican, Il cliente, L’uomo della pioggia. Tutti diventati celebri film. John Grisham, americano di Memphis a cui piace Elvis ma che ama gli U2, si confessa in un’intervista a Luca Crovi sul numero di maggio di ‘O Magazine, in edicola fino al 16 giugno.

Ci ha parlato del suo metodo di lavoro, della sua scrittura, del mondo universitario negli Stati Uniti. Ha raccontato del sistema giudiziario del suo Paese e della facilità con cui si acquistano armi. «Vivo in un paese in cui chiunque ha libero accesso alle armi. Io stesso ne ho sempre avute in casa, anche se ne faccio uso solo per attività sportive. La mia generazione non è riuscita a risolvere civilmente il problema delle armi che sono legate a troppi interessi economici del paese».

Poi la confessione. Dopo tanto cinema tratto dai suoi film, ringrazia Hollywood ma vira verso la televisione.

«Oggi tutto ciò sarebbe impossibile, in un periodo dove si è preoccupati di produrre l’ennesima pellicola di Spider-Man che deve essere distribuita con successo anche sul mercato cinese ed asiatico. Credo che Steven Spielberg, con The Post, abbia realizzato una pellicola davvero ben girata e coraggiosa. Io personalmente se in questo periodo regalassi gratis i diritti delle mie ultime opere non credo che li potrei vedere trasformati in film da Hollywood. Nemmeno se mi proponessi di scrivere io stesso la sceneggiatura… Non me ne faccio un cruccio è semplicemente la situazione che ho di fronte. E consapevole di questo ho deciso di impegnarmi maggiormente sul versante televisivo che in questo momento permette davvero una libertà espressiva diversa rispetto al cinema».

2018-06-01T09:15:31+00:00

Redazione

Via Aldo Moro 481 - 03100 Frosinone

Editore: Fondazione 262

Via Aldo Moro 481 - 03100 Frosinone