Gli eroi a fumetti si raccontano a ‘O

Due racconti da tenere bene a mente. Riguardano le storie di due immensi artisti. Stiamo parlando di Frank Miller e di Andrea Pazienza. Partiamo dal primo. Miller è un grande che non ha bisogno di presentazioni. È il genio che c’è dietro Il ritorno del Cavaliere oscuro, Sin City e 300 (ricorderete il film diretto da Zack Snyder scommetto!).

Bene quest’uomo si svela nel quarto numero di ‘O Magazine grazie al lavoro di Giuseppe Marino, che per noi lo ha intervistato. Si racconta, dicevamo, dando lezioni di superpoteri e di politicamente scorretto. I suoi protagonisti spettrali e spaventosi narrano il lato scomodo di un’America ferita dall’incubo del terrorismo islamico.

Grazie alle sue tavole sono tornati in vita i grandi miti della Grecia antica, come Leonida e i suoi uomini alle Termopili. In tutte le sue storie, da Xerses a 300, fino a Batman, le trame rispecchiano la semplicità dei film d’azione. Questo articolo è un manuale d’istruzioni per diventare supereroi e speriamo che il lettore apprezzi.

L’altro protagonista è Andra Pazienza. Tutti lo conosciamo come Paz. E sono trent’anni che ha lasciato questo mondo. Le sue opere, neanche a dirlo, sono rimaste dirompenti senza perdere freschezza e originalità. Quello di Tony di Corcia è un racconto senza etichette su uno dei più grandi di sempre.

Da Pentothal a Zanardi, Pazienza ha vissuto una stagione creativa incredibile e noi la narriamo attraverso i volti di testimoni e comparse. Aveva un dono, Paz. Osservava ogni dettaglio del mondo, anche per semplice curiosità. Un lungo gioco durato il tempo della sua infanzia.

2018-06-19T15:00:01+00:00

Redazione

Via Aldo Moro 481 - 03100 Frosinone

Editore: Fondazione 262

Via Aldo Moro 481 - 03100 Frosinone